CASALE LA FIORINA CASALE LA FIORINA CASALE LA FIORINA

Casale La Fiorina

Il progetto Residenza per Anziani nasce, negli intenti della SUMS, alla fine degli anni ’90. Lo scopo principale del progetto, era dare una risposta concreta al benessere dell’anziano e alla sua assistenza, non trovando in territorio sufficienti strutture a servire tale fine.

Nel 1999 viene costituita la “Fondazione Casale La Fiorina”, dietra epressa intesa fra SUMS ed Ecc.ma Camera, intesa ufficializzata con la delibera del Congresso di Stato n.27 del 21/06/1999.

La Fondazione Casale La Fiorina è composta dal 50% SUMS – Società Unione Mutuo Soccorso e il restante 50% appartiene all’Ecc.ma Camera.

Che cosa prevedeva lo Statuto?

  • Ecc.ma Camera metteva a disposizione il terreno.
  • SUMS, metteva a disposizione le risorse economiche.

Lo Stato quindi si impegna nel mettere a disposizione il terreno acquistato appositamente dalla Curia Vescovile San Marino-Montefeltro, per l’importo di 8 miliardi di lire, mentre la SUMS destinava la stessa cifra, per la costruzione del complesso residenziale.

Scopo della Fondazione Casale La Fiorina

“Progettazione, realizzazioni e gestione di un complesso residenziale nel quale ospitare e assistere persone anziane creando, nel contempo, un luogo nel quale possano trovare espressione principi di fratellanza e solidarietà in uno spirito di aggregazione e di concordia”.

Tappe importanti

È il 10/11/2004 e viene stipulata la prima Convenzione tra Ecc.ma Camera e SUMS. Tale convenzione aveva lo scopo di realizzare in località Fiorina, un’infrastruttura di pubblico interesse e precisamente un “Centro residenziale Anziani”, nel quale ospitare e assistere persone anziane.

Tale convenzione prevedeva:

  • La realizzazione di opere di urbanizzazione a carico dei contraenti;
  • La possibilità di recupero da parte dell’Ecc.ma Camera, dal totale della proprietà assegnata alla Fondazione Casale La Fiorina, di 13.000 mq di terreno, per realizzare un’opera pubblica o di pubblico interesse, complementare alla Residenza per Anziani e da gestirsi da parte della Pubblica Amministrazione;
  • L’affidamento, da parte delle Fondazione, della conduzione della RSA ad una società di gestione scelta dalla Fondazione; la stessa società deve operare sotto il controllo della stessa Fondazione (art.15).

Dati i ritardi burocratici, amministrativi e politici, solo nel 2004 appunto, si è potuto procedere con le varianti al piano regolatore per la trasformazione da terreno agricolo a terreno edificabile e le risorse preventivate non sono state sufficienti per coprire l’effettiva spesa e predisporre la realizzazione dei 4 nuclei. Quindi si è intervenuto con altri stanziamenti, da parte dell’Ecc.ma Camera e della SUMS, per un investimento complessivo, considerato anche l’ampliamento del 2009, di circa 16,5 milioni di euro.

Con l’accordo quadro Ecc.ma Camera-SUMS del 6/2/2019 la Fondazione Casale la Fiorina viene posta in liquidazione volontaria e il complesso immobiliare viene trasferito allo Stato e destinato definitivamente a Casa di Riposo ISS.

Il Presente

Oggi la struttura vanta di 109 posti, divisi in quattro nuclei.

In struttura è presente l’Associazione Sammarinese Sclerosi Multipla con una propria sede e un con un ambulatorio dove vengono disposte le terapie specifiche per i propri associati, utilizzando anche la palestra della RSA.

La struttura è stata anche scelta come sede per il Master in Geriatria in accordo con l’Università di San Marino e l’Università di Ferrara, con il coordinamento del Geriatra Dott. Carlo Renzini.

Menu