Assemblea SUMS per partecipazione azionaria in CARISP

Assemblea SUMS per partecipazione azionaria in CARISP

Nella serata di lunedì 30 luglio 2012 si è tenuta al Kursaal l’assemblea generale dei soci SUMS, per deliberare in merito alla partecipazione della SUMS all’aumento di capitale sociale della Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino.

Il Presidente Clelio Galassi ha aperto i lavori dell’assemblea rimarcando che la SUMS è pronta a dare il proprio sostegno alla ricapitalizzazione del più antico istituto bancario sammarinese al quale è storicamente legata, senza per questo intaccare le risorse necessarie per garantire il funzionamento istituzionale.

Il Presidente della Fondazione San Marino Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino – SUMS Tito Masi ha ripercorso le motivazioni e dell’aumento di capitale sociale della banca per complessivi euro 80.000.000, passaggio obbligato per rientrare nei parametri richiesti da Banca Centrale, e dell’impegno assunto dalla Fondazione da lui presieduta a sottoscriverne 70.000.000.

Ha poi evidenziato nella massima trasparenza di come a quest’aumento di capitale sociale seguirà anche un prestito obbligazionario pari a euro 70.000.000 con un incremento complessivo del patrimonio di euro 150.000.000.

Smentite con forza tutte le voci che volevano far passare per la copertura di un buco di bilancio quella che è invece una vera patrimonializzazione che permetterà alla Cassa di Risparmio di continuare a essere protagonista del sistema bancario sammarinese.

Il direttore della Cassa di Risparmio Paolo Borin ha illustrato ai soci SUMS di come sia stata riformata la “governance” della Cassa di Risparmio e di come il nuovo Consiglio di Amministrazione sia ora funzionale e coeso nel perseguire gli interessi della banca stessa.

Paolo Borin ha voluto riaffermare il fatto di come la Cassa di Risparmio rimanga comunque una banca sana ed efficiente a sostegno del Paese.

Con la ricapitalizzazione s’incomincia a intravedere la luce in fondo al tunnel.

L’assemblea ha quindi proceduto alla votazione, approvando all’unanimità la sottoscrizione di euro 10.000.000 dell’aumento di capitale sociale della Cassa di Risparmio della Repubblica di San Marino al prezzo di euro ventitré per ogni singola azione.

Così facendo la SUMS deterrà una partecipazione pari al 4,36% della Cassa di Risparmio mentre il restante 95,64% rimarrà di proprietà della Fondazione.

 

30 luglio 2012/1711 d.F.R.

SUMS

Ufficio Stampa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Menu